Reiki

La parola Reiki è d’origine giapponese ed è composta da due sillabe: Rei e Ki.

La prima, Rei, significa qualcosa di misterioso, miracoloso e sacro. Essa sta ad indicare l’Energia primordiale (Divina), quell’energia che esisteva ancor prima della creazione dell’universo, è il principio divino dal quale è scaturito il tutto.

La seconda, Ki è l’energia dell’universo, l’Energia Vitale Universale intrinseca ad ogni essere e cosa. Il Ki permette ad ogni cosa di esistere e agli esseri viventi di vivere. Ki è il corrispondente del Chi per i cinesi, del Prana per gli indù, Luce o Spirito Santo per i cattolici, ecc.

 

Il Reiki, riarmonizzando corpo, mente e spirito attraverso l’assimilazione cosciente dell’energia cosmica equilibrata, facilita una centratura consapevole del proprio essere ed un’evoluzione individuale.

Il Reiki è una semplice ed efficace tecnica di riduzione dello stress, di rilassamento e di ripristino della salute fisica attraverso l'uso della cosiddetta "energia universale", ovvero l'energia che permea l'universo e costituisce il "mattone" fondamentale di ogni cosa vivente o inanimata. Si usa una semplice tecnica che chiunque può praticare per canalizzare l'energia (attraverso i canali che tutti abbiamo, e che sono ben conosciuti da coloro che praticano agopuntura o Shiatsu) nelle braccia e fino alle mani. L'operatore Reiki è un tramite per canalizzare l'energia.

Le sedute sono tenute da Alessandra Siliquini...